sabato, febbraio 17, 2007

Sophomores 155 - 114 Rookie

Basket: "Un buon Andrea Bargnani al Rookie Games.".
Il primo appuntamento ufficiale dell’All Star Game di Las Vegas è all’insegna dei giovani, e non solo perché al Thomas & Mack Center si sfidano Rookies e Sophomores. Gli organizzatori, infatti, colorano le tribune invitando tantissimi bambini che danno alla serata un’atmosfera decisamente calda, cosa che in genere mancava nelle edizioni precedenti per la gara del venerdì.
In tribuna si accomoda anche il sindaco di Roma Walter Veltroni, in Nevada per annunciare che la Città Eterna sarà ancora grande protagonista a ottobre dell'Nba Europe Live. Roma, dopo il fortunato esordio con i Suns lo scorso anno, il prossimo ottobre ospiterà i Raptors del romano Andrea Bargnani. Il giocatore di Toronto si concede agli obbiettivi sul parquet con Veltroni pochi minuti prima della palla a due e appena inizia la gara fa capire di non essere venuto a Las Vegas solo per una vacanza.
L’intensità dei playoff naturalmente è un'altra cosa, qui le difese stanno a guardare, Andrea - che dopo aver dichiarato la propria disponibilità per gli Europei, sabato riceverà da Fausto Maifredi la maglia della Nazionale -, però prova a metterci lo spirito giusto. Almeno per i primi minuti è gara relativamente vera. Lo capisce anche Bargnani che viene subito stoppato dall’australiano Andrew Bogut. La prima scelta assoluta di Toronto però si rifà trovando un canestro dal perimetro e poi battendo l’australiano con una bella entrata.
I palloni giocabili per l’azzurro arrivano con il contagocce perché le guardie della formazione delle matricole non sono timide e appena vedono il più piccolo spiraglio provano la conclusione. Andrea comunque tenta, senza successo un paio di triple, poi firma un bel canestro con fallo. Quando l’italiano va in panchina a metà del primo tempo (la gara propone due frazioni da 20’) il match perde la sua già non trascendentale intensità. Turnover a grappoli e schiacciate su schiacciate, il pubblico si diverte, la partita però scade decisamente. I Sophomores, intanto, scappano via e al riposo (per quanto possa contare il risultato in una gara come questa) vanno negli spogliatoi avanti 77-48.
La ripresa non cambia i giudizi. Un attivissimo David Lee (che alla fine conquisterà il premio di Mvp del match), Deron Williams e Monta Ellis trascinano i giocatori del secondo anno, Bargnani, intanto, rimpingua il suo bottino con un paio di canestri in entrata, il secondo condito dal fallo. I Rookies non combattono più e finiscono per perdere di ben 41 punti (155-114). Andrea Bargnani chiude il suo assaggio di All Star Game (in attesa di gustare il piatto forte in futuro al tavolo dei “grandi”) con 12 punti (5/7 da due, 0/4 da tre e 2/2 dalla lunetta) con un rimbalzo e un recupero.

1 commento:

pirletti1987 ha detto...

l'intervento è kiuso con una giusta affermazione...
...aspetteremo di vederlo al VERO ALL STAR GAME...quello dei campioni...

FORZA ANDREA