lunedì, gennaio 15, 2007

Perdere le staffe.

Curiosità: "Capello sbotta contro un tifoso...ecco alcuni predecessori.".
La madre di tutte le conferenze stampa risale al 10 marzo 1998. Giovanni Trapattoni è l'allenatore di un Bayern Monaco in crisi, non è per niente soddisfatto di come vanno le cose e non fa nulla, ma proprio nulla, per nasconderlo. Nasce il tormentone "Flasche Leer"(bottiglia vuota, rivolto agli scansafatiche Scholl, Basler e Strunz) destinato a fare scuola in tv, nella pubblicità, addirittura nella musica con un remix di successo in Germania.
Altro italiano all'estero, altro sfogo indimenticabile. Nel dicembre del 2005 Alberto Malesani, tecnico del Panathinaikos,
sbotta davanti alle tv di tutta la Grecia. L'obiettivo sono alcuni giornalisti ateniesi, accusati di remare contro gli interessi dei verdi. Il "Male" li travolge senza pietà, accompagnando il suo monologo con 21 (ebbene sì, ci fu qualcuno che le contò) imprecazioni in italiano.
In casa nostra c'è un'immagine che è diventata un simbolo: quella di Carlo Mazzone, all'epoca tecnico del Brescia, che corre verso la curva dei tifosi atalantini. In quel derby del 2001, il pallone del 3-3 sembrava averlo spinto in rete lui, perché non si era mai visto prima un allenatore fare 50 metri di campo per prendersi una rivincita in modo così plateale. Un'esplosione di gioia e rabbia, come quella di Josè Mourinho in versione Porto all'Old Trafford nel 2004 subito dopo il gol di Costinha che affossò i Red Devils negli ottavi di Champions. Sfuriate, corse ed esultanze scomposte. A volte anche gesti offensivi, come il dito medio di Fabio Capello rivolto a un tifoso del Real. Terremoti scatenati da una tensione che tracima a volte in modo inatteso. Prendete Frank Rijkaard, uno degli allenatori più corretti ed eleganti d'Europa. Sabato sera il suo Barcellona incassa il 2-1 dall'Espanyol e lui che fa? Un pugno alla panchina che salta in mille pezzi. Chissà cosa avrà combinato negli spogliatoi dopo il 3-1...

1 commento:

pirletti1987 ha detto...

mitica quella di Malesani...
...mi ricordo quando hanno contato i "caz*o" la Gialappa's band